senigallia
  Pane Nostrum
 

Festa internazionale del Pane
Senigallia (Marche – AN)
17. 18. 19. 20 Settembre 2015
XV Edizione
Piazza del Duca, Rocca Roveresca, Piazza Manni

ingresso gratuito

visualizza il programma

Pane Nostrum: Senigallia si prepara
ad essere inondata dai profumi e dalle fragranze, con i forni a cielo aperto


Apertura giovedì 17 settembre alle 16.30, con un convegno sulla figura dell'uomo che ha rivoluzionato l'agricoltura: Nazzareno Strampelli

 

Senigallia 14/09/2015 - Settembre è il mese dedicato a Pane Nostrum, Festa internazionale del pane. Giunta alla XV edizione, si conferma come il più importante appuntamento di approfondimento e di valorizzazione dell'intera filiera del pane, dalla semina del grano fino al suo consumo quotidiano.

Dal 17 al 20 settembre, Senigallia viene inondata dai profumi e dalle fragranze del pane che viene cotto e sfornato in piazza Del Duca, con i forni a cielo aperto che caratterizzano fortemente questa manifestazione.
Organizzata e promossa dal Comune di Senigallia, da Confcommercio Marche Centrali e C.I.A - Confederazione Italiana Agricoltori - e con il contributo della Camera di Commercio di Ancona, Pane Nostrum si presenta, in veste rinnovata, con un programma ricco di appuntamenti tra show cooking, lezioni di gusto, momenti di intrattenimento, incontri, laboratori, cinema, area food e stand legati alla produzione agricola e panificatoria del territorio.

Apertura giovedì 17 settembre, alle 16.30 nel cortile della biblioteca comunale, con il convegno Nazzareno Strampelli: l'uomo del grano e non solo, una lettura moderna dell'opera dell'agronomo e genetista marchigiano, profondo innovatore della granicoltura italiana e mondiale, in vista del 150° della sua nascita, a cui Pane Nostrum dedicherà l'edizione 2016.

Il pane, protagonista assoluto della quattro giorni di manifestazione, è presente in tutte le sue forme e varietà, tra cui spicca quello Del Duca. Per chi ha voglia di mettere le mani in pasta ci sono le lezioni di panificazione curate dal maestro Antonio Cipriani (prenotazione consigliata al 346/0684236), i "corsi di gusto" con gli show cooking, i suggerimenti in diretta del maestro panificatore Giuliano Pediconi e gli incontri con gli esperti.

Tra le novità dell'anno, le degustazioni per la valutazione sensoriale, proposta dall'Istituto Nazionale Assaggiatori Pani, che permette di apprezzare profumi e sapori. E a proposito di gusto, i visitatori, oltre ai pani in vendita, vengono catturati anche dalla ristorazione di qualità, tra lo street food da chef e i 60 stand di piccole società agricole, produttori diretti, aziende del settore della molitura, panificatori e pasticcieri.
C'è l'imbarazzo della scelta tra Uliassi presente con il furgone da strada; Sailor's con il pan fritt, un contenitore di pane a forma di cono con pesce fritto; il Marchburger, panino con carne marchigiana (produttori aderenti al consorzio Bovinmarche); Doppio zero lab, con i suoi cinque panini, abbinati a cinque birre; Fiorfrì con i fiori fritti; Mezzo metro con la pizza; Ml alimentari con panini a base di carne. Anche qui una "new entry", con Ripieni d'Italia e i cestini ripieni di sughi, un piccolo contenitore di pasta di pizza a forma di barchetta da riempire con caciucco, coniglio, caponata o baccalà mantecato.
La gastronomia incontra la cultura. Con Bello da mangiare si racconta come il cibo e i suoi rituali siano stati soggetti molto amati dagli artisti di ogni epoca e come questi li abbiano considerati non un mero mezzo di sopravvivenza, ma un soggetto culturale. Due gli incontri curati dalla storica dell'arte, Anna Pia Giansanti, al cortile della biblioteca comunale: venerdì 18 con Le raffigurazioni del cibo della tavola nella storia dell'arte all'antichità e domenica 20 settembre con Le raffigurazioni del cibo nella storia dell'arte contemporanea (ore 18.30).

Anche il cinema offre il suo contributo, con la proiezione di tre film che hanno come temi il cibo e l'emigrazione. Sempre nel cortile della biblioteca comunale, alle 21.30, si parte venerdì con l'omaggio a Nazzareno Strampelli con L'uomo del grano (pellicola realizzata in collaborazione con Marche Film Commission - Servizio regionale), seguito sabato da Pane e cioccolata e domenica da Cous Cous.

Sabato (9-12 e 16.30-19.30) e domenica (21-24) rimane aperta, a ingresso gratuito, anche la Pinacoteca Diocesana di arte sacra dove poter curiosare come viene lavorato e preparato il pane per l'Eucarestia e ammirare le opere di Ercole Ramazzani, a 480 anni dalla sua nascita. Inoltre, per tutta la durata della manifestazione, alcuni selezionati ristoranti della città hanno preparato un menù esclusivo a tema.

INFO PER PUBBLICO: panenostrum.com
tel 346 0684236

pane.nostrum@libero.it

Panenostrum
Senigallia
Festa del Pane
Pane NOstrum
E-mail: info@panenostrum.com